Diversa perchè “io”.

Sono consigliere comunale con delega alle Pari Opportunità.

Vengo da una realtà familiare e lavorativa dove, per mia fortuna, non ci sono mai state differenze di genere.

Ho sempre affrontato ogni impegno non considerandomi diversa perchè donna, ma diversa perchè “io”.vasi

In famiglia la collaborazione di mio marito mi ha permesso di lavorare, pur con difficoltà, seguendo i miei tre figli e le loro molteplici attività, finchè la crisi non ha bloccato la mia attività.statua

Ma la mia vita è senza dubbio privilegiata perchè ho potuto scegliere, ho potuto seguire i miei figli, anche rinunciando alla realizzazione nel lavoro.

Non per tutti e, soprattutto, non per tutte è così.

Le differenze sono ancora troppe, come i soprusi e le violenze.

I fatti di cronaca, troppo spesso, vedono donne prigioniere della violenza, della paura, dello sfruttamento e dell’ignoranza.violenza

L’8 marzo, non è la festa delle mimose e delle riunioni tra sole donne, che non posso condividere.

Deve essere uno stimolo ad unirsi in iniziative costruttive, perchè no, anche in nuove imprenditorialità.

futuroBisogna prendere il coraggio e rischiare, credere che il mondo debba diventare finalmente giusto, senza distinzione alcuna e con un’apertura al futuro che è l’unica speranza per i nostri figli.

ANASTASIA NARIUZZI Consigliere con delega alle Pari opportunità

Anastasia Nariuzzi